Come abbiamo già segnalato tempo fa, Windows 10 è l’ultimo sistema operativo che Microsoft lancia sul mercato perché la nuova impostazione è quella del sistema operativo concepito come servizio (“Windows as a service”) e non più come prodotto. Windows 10 verrà periodicamente aggiornato, sia con patch di sicurezza (che servono a mantenere sicuro il sistema operativo) che con aggiornamenti di versione che servono ad introdurre novità e verranno rilasciati come al solito ogni 3 anni. E oggi la questione delle licenze ha un ruolo chiave, perché per alcuni mesi si potrà ottenere Windows 10 in modo gratuito e tutti i successivi aggiornamenti a costo zero.

Infatti fino al 29 luglio 2016, per i computer che hanno il sistema Windows 7 o 8.1 (sia home che professional) sarà possibile effettuare l’aggiornamento (di versione) a Windows 10 in maniera completamente gratuita, senza dover poi sostenere in futuro ulteriori costi per gli aggiornamenti periodici. Dopo quella data, si dovranno affrontare dei costi, per cui conviene aggiornare entro quella data, ovviamente dopo aver valutato se la macchina ed i software installati su di essa sono compatibili con il nuovo sistema operativo Microsoft.

Se invece il computer ha una versione di un sistema operativo più vecchia, come ad esempio Windows Vista o Windows XP, l’aggiornamento andrà effettuato acquistando un pacchetto di UPGRADE. Per tutte e due le opzioni di cui sopra, vale la regola che se il sistema operativo di partenza è in versione Home, non può essere aggiornato a Professional a meno che non si acquisti il pacchetto di Upgrade apposito.

Nel caso di acquisto di un nuovo computer, le licenze acquistate insieme al PC (che vengono definite OEM) possono essere utilizzate solo con quel PC e cessano la loro validità nel momento in cui il PC viene dismesso. Se invece si acquistano delle licenze “Retail” ad un prezzo maggiore rispetto alle OEM, tali licenze potranno essere utilizzate a vita, e nel momento in cui i PC sui quali queste licenze sono installati vengono dismessi, le licenze possono essere installate su altre macchine mantenendo la loro validità. Per questo, in caso di acquisto di nuovo pc, è conveniente optare per il pacchetto Retail.