Tutti gli elettrodomestici, le lampade, i baby monitor, i telefoni senza fili e anche le luci di Natale possono rallentare il segnale del WiFi. Questo effetto è studiato da tempo e si stima che  almeno una casa su cinque possa essere afflitta da criticità di questo tipo. Quest’anno a porre l’attenzione sul fenomeno  è l’Autorità  per le Comunicazioni inglese, che spiega che il problema è causato dalle interferenze che questi oggetti creano con il segnale del router, e lancia alcune soluzioni.  In particolare il problema delle luci di Natale che interferiscono con il WiFi può essere dovuto a due cause differenti. La prima è l’effetto “cono” che il filo delle luci, pieno di metallo, crea sull’albero di Natale, facendo rimbalzare le onde radio e indebolendole. Inoltre c’è il fatto che il circuito delle luci di Natale spesso è rudimentale e realizzato con componenti elettrici molto economici, che causano interferenze nelle onde radio emesse dal router. In generale la soluzione più semplice è tenere lontani questi oggetti dal router, almeno tre metri. Se questo non bastasse, si può cambiare canale WiFi o le sue impostazioni, e per farlo basta telefonare al servizio clienti del fornitore che vi guiderà nell’operazione. In Inghilterra inoltre è stata anche creata un’app apposita che monitora il funzionamento del router ed eventuali intermittenze.