Pop vs IMAP

Quanti di voi si sono confrontati con questi due termini tecnici negli ultimi mesi? Si tratta di due protocolli di connessione al server mail per la ricezione e/o la spedizione dei messaggi di posta. L’argomento è quantomai attuale poiché la consultazione della posta in mobilità e da dispositivi differenti è oramai una consuetudine. Proviamo a fare chiarezza in modo molto semplice per coloro che ancora non hanno avuto modo di affrontare questa scelta.

Il protocollo POP3 largamente utilizzato fino a pochi anni fa è caratterizzato dal fatto che il programma di posta elettronica (Outlook ad esempio) si connette al server e “scarica” sul computer i messaggi ricevuti. I messaggi vengono quindi archiviati sull’HD locale ed il programma di posta ne gestisce l’archiviazione in cartelle e lo stato del messaggio (letto, non letto, risposto, inoltrato). Normalmente i messaggi si cancellano dal server dopo averli scaricati oppure se ne lascia una copia per un periodo limitato di tempo. Collegandosi alla propria casella di posta con una webmail, o con un altro dispositivo si trovano, quindi, solo i messaggi che si è scelto di lasciare in copia sul server, senza alcuna distinzione tra quelli letti e non letti.

Il protocollo IMAP, invece, molto più diffuso negli ultimi anni per i motivi indicati in premessa, lascia sempre i messaggi sul server fintanto che non vengono cancellati e rimossi dal cestino. Sul server sono inoltre conservate tutte le cartelle in cui è organizzata la posta in arrivo e quella in uscita, compreso lo stato del singolo messaggio (letto, non letto, risposto, inoltrato). Questo sistema, quindi, consente di ritrovare lo stesso identico scenario indipendentemente dal dispositivo o dal programma di posta con cui si accede al proprio account. E’ assolutamente indicato quindi per coloro che utilizzano più postazioni ed il proprio smart phone per la consultazione della posta. Inoltre con l’IMAP vengono archiviati e visibili da qualsiasi postazione anche tutti i messaggi inviati, quindi se spedite o rispondete ad un messaggio dal vostro smart phone riroverete quel messaggio nella cartella “inviati” non appena vi collegherete con il vostro PC.

La maggior parte degli internet service provider lascia all’utente la facoltà di decidere con quale protocollo collegarsi alla casella di posta, ma viene da se che per le soluzioni IMAP è consigliato un provider di fascia alta con grande disponibilità di spazio e forte capacità di elaborazione dei server, il che potrebbe comportare maggiori costi.

Se vuoi maggiori informazioni in merito a queste due soluzioni contatta il tuo IT manager Algores di riferimento, saprà giudarti verso la soluzione più adatta alle tue esigenze.

I commenti sono chiusi.

Questa pagina ti è stata utile? Dai un voto cliccando sulle stelline:

(5 voti, media: 4,80 su un totale di 5)
Loading...

 

Supporto PC

Hai bisogno di ricevere assistenza sul tuo PC? Un tecnico Algores si collegherà da remoto per fornire assistenza

How it works

Forniamo assistenza informatica di primo o secondo livello in modalità pay-per-use, senza costi fissi.

Check IT!

Fai un check alla tua infrastruttura IT, rispondi a 15 domande e verifica lo stato dell’informatica nella tua azienda